DA SOLI O IN COMPAGNIA, TRASFORMATE OGNI MOMENTO IN UN MOMENTO SPECIALE

Roll di baccalà farcito con olive, capperi, erba cipollina e pomodori confit

Tempo 20 minuti + 120 minuti per i pomodori confit + 20 minuti di riposo – Per 4 persone

Ingredienti
  • Crusca Sohn 1/2 bustina a porzione
  • Filetto di baccalà 4 pz
  • Olive qb
  • Capperi qb
  • Erba cipollina 1 mazzetto

Per i pomodori confit

  • Pomodori pachino 200 gr
  • Zucchero a velo qb
  • Limone non trattato 1
  • Timo 1 mazzetto
  • Sale e pepe qb
  • Olio evo qb
Preparazione
  1. Come prima cosa dedicatevi ai pomodori confit.
  2. Mettete una pentola d’acqua non salata sul fuoco, fate una piccola incisione ad un’estremità di ciascun pomodoro e, non appena l’acqua sarà a bollore, tuffateceli.
  3. Dopo venti secondi scolateli ed immergeteli in acqua e ghiaccio. Così facendo non avrete alcuna difficoltà a spelarli.
  4. In una ciotola condite i vostri pomodorini con sale, pepe, olio evo, la buccia di un limone e qualche rametto di timo fresco.
  5. Stendete i vostri pomodori su carta da forno, cospargeteli con una leggera spolverata di zucchero a velo e infornateli a 130° in forno ventilato per due ore circa.
  6. Per la farcitura, tritate grossolanamente le olive denocciolate, i capperi, l’erba cipollina e unite il tutto in una ciotola a cui per ultimo aggiungerete la vostra Crusca Sohn.
  7. Stendete i vostri filetti di baccalà tra due strappi di carta forno e, con l’aiuto di un batticarne, assottigliateli il più possibile.
  8. Farcite i filetti, arrotolateli su loro stessi e avvolgeteli nella carta da forno, per poi farli riposare in frigorifero di modo si compattino.
  9. Con l’ausilio di due spiedini di legno fissate i vostri roll di modo che possano cuocere su due lati.
  10. Cuocete i vostri roll in una padella antiaderente con un filo d’olio facendo attenzione a muoverli il meno possibile per evitare si disfino in cottura.
  11. Servite i vostri roll di baccalà accompagnandoli da una generosa porzione di pomodori confit, una spolverate di erba cipollina e l’immancabile croccantezza di Crusca Sohn a crudo.